banner ad

Periferie, casa, inquinamento: questi i temi scelti dai candidati a sindaco

| 17 maggio 2017 | 0 Commenti

Periferie, casa, inquinamento. Sono questi i temi scelti dagli otto candidati a sindaco a Nocera Inferiore in questa fase iniziale di campagna elettorale. Alfonso Schiavo porta domani pomeriggio, al quartiere Montevescovado, simbolo del degrado abitativo ma anche della criticità dell’edilizia popolare, il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni “per discutere con i residenti della situazione di degrado degli alloggi che dovevano essere provvisori. Un momento per portare all’attenzione del parlamento una situazione che sembra essere stata dimenticata dall’amministrazione uscente. Di politica abitativa parla anche Manlio Torquato nel programma della città di domani. L’idea è un grande progetto di solidarietà abitativa con la disponibilità di proprietari a cedere, con la garanzia dell’amministrazione comunale, case sfitte. Senza dimenticare la criticità di Montevescovado. Censimento degli alloggi, abbattimento dei prefabbricati e ricostruzione, sono le parole chiavi. Anche il candidato di Noi con Salvini, Domenico Fimiani, parla di casa, ma lo fa in stile salviniano. “I cittadini stranieri che chiederanno un alloggio popolare – ha scritto – dovranno far vistare l’autocertificazione dall’ambasciata del loro paese di origine e tradotta in due duplice lingua”.  Tonia Lanzetta guarda con interesse le periferie : a Montevescovado ha inaugurato un comitato elettorale. Venerdì sera in programma la sua prima uscita pubblica in via Marconi al quartiere Arenula.  Mario Stanzione ha scelto lo stesso quartiere, piazza De Santi, domani sera arringherà gli elettori elencando i politici che lui ha definito “senza memoria e senza dignità perché da avversari sono diventati alleati di Torquato”. Pasquale D’Acunzi, centrodestra, rilancia la necessità di “riscoprire il valore di ascoltare e dialogare con gli unici titolari dell’ente comune, i cittadini. Nocera, città antica, merita di più”. Il Movimento Cinque stelle dopo il caffè con Luigi Di Maio, ieri sera, in una trattoria della città, ha proposto una cena. Vincenzo Spinelli ed i candidati al consiglio comunale si sono trasformati in camerieri servendo le pietanze ai loro ospiti. Un modo originale per fare campagna elettorale. Luisa Gagliardi, la candidata sindaco del movimento Legalità e Trasparenza, pone l’attenzione alle politiche sociali con l’istituzione della casa delle associazioni dove far confluire “quella grande forza che è il volontariato per superare i tagli ai servizi sociali. 

Nello Ferrigno

Nocera_Inferiore

Categoria: News dalla provincia, News dalla Regione, Nocera Inferiore, Politica, PrimoPiano

Sull'autore (Profilo autore )

Lascia un commento

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.