Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Salerno, unitamente a militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri di Salerno, ha eseguito un nuovo decreto di sequestro preventivo, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lagonegro, su richiesta della Procura della Repubblica di Lagonegro, di un fabbricato, di oltre 300 mq, parzialmente ultimato, nel comune di Santa Marina, notificando, contestualmente, un’informazione di garanzia a carico di tre indagati.

Le attività investigative, corroborate anche dagli esiti di una consulenza tecnica, hanno permesso di accertare la realizzazione dell’opera, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, in assenza di un permesso di costruire valido ed efficace.

Sulla base di tali elementi, sono state contestate ipotesi di reato in materia edilizia, nei confronti del progettista, del legale rappresentante della ditta esecutrice e del direttore dei lavori.

Nel rispetto della vigente normativa in tema di comunicazione istituzionale, si evidenzia che il provvedimento cautelare eseguito nell’attuale fase delle indagini preliminari è basato su addebiti che dovranno comunque trovare riscontro in dibattimento e nei successivi gradi di giudizio.

La responsabilità penale degli indagati sarà accertata solo all’esito del giudizio con sentenza penale irrevocabile.

Share.

Circa l'autore

Comments are closed.