Sono ufficialmente iniziati gli esami di maturità. La prima prova ha visto i candidati impegnati per un massimo di 6 ore nella scelta di una tra le sette tracce proposte. Tra gli autori indicati per l’analisi del testo troviamo figure di spicco come Giuseppe Ungaretti, con la poesia “Pellegrinaggio”, Luigi Pirandello con un passaggio del romanzo “Quaderni di Serafino Gubbio operatore” e Giuseppe Galasso con un estratto di “Storia d’Europa” incentrato sulla guerra fredda. Le tracce hanno spaziato dalla poesia all’analisi storico-politica. Spazio anche alla Costituzione italiana, con un testo della giurista Maria Agostina Cabiddu che invita i maturandi a riflettere sull’importanza della nostra Carta fondamentale. Tra gli argomenti, l’opera “Riscoprire il silenzio. Arte, musica, poesia, natura fra ascolto e comunicazione” della giornalista Nicoletta Polla-Mattiot. Tra i nomi anche quello del premio Nobel per la medicina, Rita Levi-Montacini, con il suo “Elogio dell’imperfezione”. Le nuove forme di comunicazione e di esternazione dei propri pensieri, incentivate dal digitale, che hanno sostituito il diario cartaceo vengono proposte ai maturandi con il testo tratto dal libro “Profili, selfie e blog” di Maurizio Caminito, bibliografo e bibliotecario.

Share.

Circa l'autore

Comments are closed.